Tutte le dirette aggiornate, nuovi documenti e un nuovo video di Sara Elettrone: visita la library!

BLOG

Il sasso in testa

il blog di stefano Nov 26, 2021

Lo ammetto: sono imbarazzato e devo chiarirmi le idee.

Un altro passo avanti è stato compiuto per rendere schiavi, spesso ormai consenzienti, quelli che un giorno furono uomini. Gli spettacoli ai quali stiamo assistendo surclassano gli orrori dei circhi romani, delle sale di tortura medievali e post-medievali, e degli esperimenti “scientifici” del dottor Mengele e non solo suoi.

A questo punto è inevitabile compiere delle scelte. Si può passare nel campo degli aguzzini come da tradizione; si può scappare; si può restare e resistere; si può reagire in qualche modo.

L’obiettività vuole l’evidenza: la stragrande maggioranza delle vittime è già passata di là. Le ragioni possono essere più di una, ma il fatto fondamentale resta quello.

Scappare… Sì, ma dove? Basta guardarsi intorno e fare facili confronti con situazioni territoriali di poche settimane fa per accorgersi di...

leggi tutto...

Prima o poi uscirĂ  di strada

il blog di stefano Nov 25, 2021

https://www.imolaoggi.it/2021/11/25/montanari-nella-migliore-tradizione-di-tutte-le-dittature/

Tra nausea (tanta) e ilarità (poca e amara) ho cercato d’informarmi a proposito delle novità introdotte nella migliore tradizione di tutte le dittature che non usurpino la definizione.

Non sono i “politici” a stupirmi, e nemmeno i gestori di quella che, chissà a quale titolo, ci si ostina a chiamare informazione. Posso solo domandarmi quali sarebbero i politici senza virgolette se li si eleggesse secondo gli articoli 56 e 58 della povera Costituzione, e se non godessero del sostegno dei cosiddetti media foraggiati dichiaratamente a spese pubbliche per raccontare ciò che fa comodo al salottino sempre più affollato e a tacere o a negare o a falsificare il resto. Si veda l’operato di Joseph Goebbels in proposito.

A stupirmi sono i giornalisti ormai pensionati che, almeno in apparenza, non avrebbero alcuna ragione per calpestare la...

leggi tutto...

Sisifo

il blog di stefano Nov 24, 2021

Nella mitologia greca, Sisifo era condannato a spingere un enorme masso fin sulla vetta di un monte, raggiunta la quale il masso rotolava a valle, costringendo il poveretto a riprendere la fatica: eterna, inutile.

Pur senza essere re come era Sisifo né essere degno di un posticino nella mitologia, anch’io, da decenni, spingo una pietra che, poi, ruzzola di sotto. E non solo le ricerche condotte sempre in condizioni a dir poco difficili, ma anche la diffusione dei risultati e perfino le spiegazioni che cerco di rendere accessibili a chiunque sono fatica sprecata.

Qualche giorno fa, insieme con mia moglie, sono entrato in contatto con una rivista medica dotata di un altissimo impact factor, per quanto quella valutazione grottesca possa mai valere. Prima di prenderci la briga di scrivere un articolo con tutte le regole vigenti e differenti da rivista a rivista, volevamo sapere se l’argomento potesse interessare una pubblicazione reputata di grandissimo prestigio in...

leggi tutto...

Tempo perso

il blog di stefano Nov 23, 2021

Temo che dovrò rassegnarmi a riconoscere di aver buttato via la mia vita. Un liceo più che buono, studi universitari con almeno alcuni degl’insegnanti di ottimo livello, soggiorni estivi presso università straniere, studi postuniversitari condotti in centri di eccellenza assoluta e, dulcis (?) in fundo, decenni di ricerca con risultati che mi parevano tutto fuorché disprezzabili.

Ergendomi faticosamente a giudice della mia vita e rinunciando al privilegio di non pochi giudici di essere anche smaccatamente parziale, riconosco ciò che ho affermato all’esordio: come diceva il grande Gino Bartali, “è tutto sbagliato, è tutto da rifare.”

Al liceo m’insegnarono che la legge cominciò ad essere scritta, e scritta in modo inequivocabile, per impedire interpretazioni di comodo. M’insegnarono che la caratteristica inderogabile della legge è di essere giusta nei riguardi di chiunque....

leggi tutto...

Scusate il ritardo

il blog di stefano Nov 21, 2021

Negare l’evidenza è un atteggiamento tipico di una certa categoria di colpevoli e, a fianco, degli stupidi.

Che l’uomo sia il più stupido tra gl’inquilini di questo pianeta è confermato al di là di ogni dubbio anche dal suo ingenuo negarlo, dipingendosi in autoritratto come “principe del creato.” Basterebbe osservare come l’uomo sia il solo essere vivente che si comporta contro le leggi della natura e come sia pervicacemente convinto di poterlo fare. Questo da qualunque punto di vista si osservi la pretesa, per aggiungere un’altra prova incontestabile. Il comportamento si attua applicando la figlia, non di rado degenere, della scienza, vale a dire la tecnologia, e questo si giustifica eticamente autoconvincendosi di avere il diritto di farlo. A margine, si collocano le leggi promulgate a raffica, spesso in contraddizione con quanto già decretato, e a volte in contrasto con la chimica, la fisica, la...

leggi tutto...

Delusione

il blog di stefano Nov 18, 2021

Confesso di aver sempre provato una certa simpatia per il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. Mi diventa difficile, però, non restare quanto meno deluso da una sua serie di prese di posizione infelici (https://www.telemia.it/2021/11/gratteri-terapie-intensive-piene-di-no-vax-dovrebbero-pagarsi-le-cure/).

Secondo lui, le terapie intensive traboccherebbero di “non vaccinati”. Sarebbe interessante sapere da dove arriva la “statistica”, quanto affidabile eventualmente sia e che cosa intende il dott. Gratteri per “vaccinato”.

In secundis, l’idea è quella di vietare la possibilità di lavorare e, grottescamente, pure di entrare negli uffici pubblici (tasse comprese?) a chi non si è concesso alla/e punturina/e. Anche in questo caso, sarebbe interessante sapere quanto il dottor Gratteri abbia capito del vivere civile e della legalità. Magari, un’occhiata a quel vecchio libricino intitolato Costituzione...

leggi tutto...

La Tempesta

il blog di stefano Nov 17, 2021

Non è passato tanto tempo da quando, da quelle persone civili, equilibrate e colte che ci siamo sempre detti di essere, ci strappavamo le vesti al solo pensiero della fatwa.

Oggi? Come ci siamo trasformati noi, persone civili, equilibrate e colte che ci siamo sempre detti di essere, oggi?

Nel volgere del lampo nella padella come dicono gl’inglesi abbiamo lasciato che ragazzotte isteriche, grotteschi mascheroni plastificati da carro carnevalesco, pontificassero. Con loro ometti falliti non rassegnati alla loro pochezza, selezionati proprio perché tali e travestiti da scienziati da avanspettacolo. E ora dementi abbigliati da costituzionalisti vanno a completare quella compagnia di giro. Sì: nel nonsense corrente, nella realtà distorta e ribaltata in cui siamo illusoriamente immersi come prigionieri dietro una sorta di velo di Maya di Schopenhauer siamo arrivati a sfondare confini che forse avevamo sempre reputato invalicabili o, probabilmente, del...

leggi tutto...

Vostra Eccellenza, che mi sta in cagnesco

il blog di stefano Nov 15, 2021

Un’era fa, quando sedevo sui banchi del Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena, il professor Ettore Spaggiari, al quale devo moltissimo, ci fece leggere una poesia di Giuseppe Giusti. Il titolo era “Sant’Ambrogio”.

I protagonisti sono due: il poeta stesso e i soldati imperiali asburgici, questi ultimi immediatamente connotati per la puzza di sego che emanavano. A mano a mano che la poesia procede, però, e soprattutto quando quei “fantocci esotici di legno” senza nome intonano un coro, non ci si poteva non accorgere di come quelli fossero uomini che con gli altri uomini condividono la condizione umana, con tutto quanto questo implichi. Chi da una parte e chi dall’altra della palizzata, l’umanità è inevitabilmente la stessa.

Come sempre accade, stante il fatto che l’uomo è immutabile, c’è chi possiede il comando su altri uomini, tanti altri uomini, a volte tramutandoli cinicamente in...

leggi tutto...

Giusto per non perdere tempo

il blog di stefano Nov 15, 2021

Tre giorni fa ho pubblicato un breve post riferendo del comportamento di un’associazione che afferma di dare una mano a chi è affetto da forme di distrofia muscolare ereditarie chiamate rispettivamente di Duchenne e di Becker (https://www.freehealthacademy.com/blog/non-ne-usciremo-presto).

Limitandomi a confermare il senso di ribrezzo provato per l’approccio di rinforzo alla campagna di odio sociale in corso, mirato o effetto collaterale che sia, insieme con la mia simpatia per chi è affetto dalle patologie, e dolendomi per la strumentalizzazione che, certo a sua insaputa, il malato subisce, aggiungo una perlina.

Con molto senso pratico, forse per evitare perdite di tempo, i gestori dell’associazione hanno preparato una risposta standard da inviare in fotocopia a chi si è preso l’incomodo di esternare certi sentimenti nei loro riguardi. Di seguito riporto testualmente quella che ho ricevuto io:

"Gentile Signor Montanari,

la ringraziamo...

leggi tutto...

I nostri studi a noi ignoti sull'ossido di grafene

il blog di stefano Nov 14, 2021

L’articolo 21 della Costituzione garantisce a chiunque il diritto di esprimere opinioni.

A mia conoscenza, non esistono leggi che proibiscano di esibirsi pubblicamente rendendosi ridicoli.

Oggi ricevo la richiesta di commentare il video https://youtu.be/_Bpl-YMAZr0 pubblicato da un personaggio sconosciuto che, palesemente, non è gravato dall’ingombro della cultura, non sa di che cosa parla e, comunque, esercitando i suoi diritti, gradisce rendersi ridicolo. Ciò che risulta chiaro è che sta cercando di raccattare qualche soldo mentre, invece, chiaro non è a quale scopo meritevole lo faccia, se non quello di portare a casa la pagnotta.

Dal poco che si riesce a decifrare dal pastrocchio che recita, questo poveretto comunica ai suoi frequentatori e potenziali donatori che mia moglie ed io avremmo eseguito degli studi, da lui certificati come falsi, sull’ossido di grafene. A costo di deludere quel signore e le migliaia di psicolabili che...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.