Leggi i nuovi documenti nella library!

BLOG

Delusione

il blog di stefano Nov 18, 2021

Confesso di aver sempre provato una certa simpatia per il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. Mi diventa difficile, però, non restare quanto meno deluso da una sua serie di prese di posizione infelici (https://www.telemia.it/2021/11/gratteri-terapie-intensive-piene-di-no-vax-dovrebbero-pagarsi-le-cure/).

Secondo lui, le terapie intensive traboccherebbero di “non vaccinati”. Sarebbe interessante sapere da dove arriva la “statistica”, quanto affidabile eventualmente sia e che cosa intende il dott. Gratteri per “vaccinato”.

In secundis, l’idea è quella di vietare la possibilità di lavorare e, grottescamente, pure di entrare negli uffici pubblici (tasse comprese?) a chi non si è concesso alla/e punturina/e. Anche in questo caso, sarebbe interessante sapere quanto il dottor Gratteri abbia capito del vivere civile e della legalità. Magari, un’occhiata a quel vecchio libricino intitolato Costituzione...

leggi tutto...

La Tempesta

il blog di stefano Nov 17, 2021

Non è passato tanto tempo da quando, da quelle persone civili, equilibrate e colte che ci siamo sempre detti di essere, ci strappavamo le vesti al solo pensiero della fatwa.

Oggi? Come ci siamo trasformati noi, persone civili, equilibrate e colte che ci siamo sempre detti di essere, oggi?

Nel volgere del lampo nella padella come dicono gl’inglesi abbiamo lasciato che ragazzotte isteriche, grotteschi mascheroni plastificati da carro carnevalesco, pontificassero. Con loro ometti falliti non rassegnati alla loro pochezza, selezionati proprio perché tali e travestiti da scienziati da avanspettacolo. E ora dementi abbigliati da costituzionalisti vanno a completare quella compagnia di giro. Sì: nel nonsense corrente, nella realtà distorta e ribaltata in cui siamo illusoriamente immersi come prigionieri dietro una sorta di velo di Maya di Schopenhauer siamo arrivati a sfondare confini che forse avevamo sempre reputato invalicabili o, probabilmente, del...

leggi tutto...

Vostra Eccellenza, che mi sta in cagnesco

il blog di stefano Nov 15, 2021

Un’era fa, quando sedevo sui banchi del Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena, il professor Ettore Spaggiari, al quale devo moltissimo, ci fece leggere una poesia di Giuseppe Giusti. Il titolo era “Sant’Ambrogio”.

I protagonisti sono due: il poeta stesso e i soldati imperiali asburgici, questi ultimi immediatamente connotati per la puzza di sego che emanavano. A mano a mano che la poesia procede, però, e soprattutto quando quei “fantocci esotici di legno” senza nome intonano un coro, non ci si poteva non accorgere di come quelli fossero uomini che con gli altri uomini condividono la condizione umana, con tutto quanto questo implichi. Chi da una parte e chi dall’altra della palizzata, l’umanità è inevitabilmente la stessa.

Come sempre accade, stante il fatto che l’uomo è immutabile, c’è chi possiede il comando su altri uomini, tanti altri uomini, a volte tramutandoli cinicamente in...

leggi tutto...

Giusto per non perdere tempo

il blog di stefano Nov 15, 2021

Tre giorni fa ho pubblicato un breve post riferendo del comportamento di un’associazione che afferma di dare una mano a chi è affetto da forme di distrofia muscolare ereditarie chiamate rispettivamente di Duchenne e di Becker (https://www.freehealthacademy.com/blog/non-ne-usciremo-presto).

Limitandomi a confermare il senso di ribrezzo provato per l’approccio di rinforzo alla campagna di odio sociale in corso, mirato o effetto collaterale che sia, insieme con la mia simpatia per chi è affetto dalle patologie, e dolendomi per la strumentalizzazione che, certo a sua insaputa, il malato subisce, aggiungo una perlina.

Con molto senso pratico, forse per evitare perdite di tempo, i gestori dell’associazione hanno preparato una risposta standard da inviare in fotocopia a chi si è preso l’incomodo di esternare certi sentimenti nei loro riguardi. Di seguito riporto testualmente quella che ho ricevuto io:

"Gentile Signor Montanari,

la ringraziamo...

leggi tutto...

I nostri studi a noi ignoti sull'ossido di grafene

il blog di stefano Nov 14, 2021

L’articolo 21 della Costituzione garantisce a chiunque il diritto di esprimere opinioni.

A mia conoscenza, non esistono leggi che proibiscano di esibirsi pubblicamente rendendosi ridicoli.

Oggi ricevo la richiesta di commentare il video https://youtu.be/_Bpl-YMAZr0 pubblicato da un personaggio sconosciuto che, palesemente, non è gravato dall’ingombro della cultura, non sa di che cosa parla e, comunque, esercitando i suoi diritti, gradisce rendersi ridicolo. Ciò che risulta chiaro è che sta cercando di raccattare qualche soldo mentre, invece, chiaro non è a quale scopo meritevole lo faccia, se non quello di portare a casa la pagnotta.

Dal poco che si riesce a decifrare dal pastrocchio che recita, questo poveretto comunica ai suoi frequentatori e potenziali donatori che mia moglie ed io avremmo eseguito degli studi, da lui certificati come falsi, sull’ossido di grafene. A costo di deludere quel signore e le migliaia di psicolabili che...

leggi tutto...

Non ne usciremo presto

il blog di stefano Nov 12, 2021

Non è certo da ieri che mi sono accorto di non essere attrezzato per vivere in questo mondo, ma, piaccia o no, da qui non si evade.

Quando poteva sembrare di aver toccato il fondo di baratri di abiezione impronosticabili fino a poco prima, ecco il “politico” (virgolette) di turno che, in competizione con i colleghi per ricoprire il ruolo di primo della classe, si esibisce nell’ennesimo numero grazie al quale, ormai sotterrata la Costituzione in compagnia del Codice penale e di una collezione di trattati internazionali, si scava ancora. Inutile aggiungere parole sul ruolo della cosiddetta informazione e degli ordini professionali.

Un tempo, per secoli, chi poteva permetterselo assoldava, magari in cambio di vitto e alloggio, i cosiddetti buffoni di corte. Si trattava in genere di esseri umani deformi che, proprio a causa del loro aspetto, divertivano signore ed ospiti. Che si trattasse di una dimostrazione della vergognosa inferiorità morale...

leggi tutto...

Quei latrati fastidiosi

il blog di stefano Nov 11, 2021

Ormai diversi decenni fa, trovandomi a Vienna e godendo di qualche ora libera da impegni, entrai nello Jüdisches Museum, il museo ebraico cittadino.

Tra i vari cimeli trovai particolarmente interessante una lettera ormai parecchio sfumata nella mia memoria, ma non tanto da farmene dimenticare il succo. In breve, uno “scienziato” al lavoro presso un campo di concentramento scriveva a chi gli forniva le indispensabili cavie umane pregandolo di preferire nella scelta una certa etnia (non ricordo quale) perché chi vi faceva parte gridava in modo meno molesto rispetto al resto dell’umanità quando veniva sottoposto a certe, sempre indispensabili, prove. Ad un livello più basso perché i risultati sono meno immediatamente trasferibili sull’Homo sapiens, si asportano in tutto o in parte le corde vocali dei cani (“debarking” in termine tecnico) per evitare che quegli animali infastidiscano gli ”scienziati” con il...

leggi tutto...

I cornetti del cardinale

il blog di stefano Nov 09, 2021

Confesso di avere un debole per i napoletani. Trovo affascinante, divertente e ricco d’insegnamenti il loro approccio alla vita, scanzonato, pragmatico e serenamente rassegnato alla vita da cui - perché no? – trarre il meno peggio.

All’incirca mezzo millennio fa proprio a Napoli vide la luce Carlo Carafa: un personaggio turbolento e godereccio che fu persino nominato cardinale da suo zio, il papa Paolo IV, pochi anni prima di finire strangolato per ordine del pontefice che sedette sulla cattedra di Pietro dopo lo zio. Una frase che potrebbe non essere sua ma che ne illustra la napoletanità è “vulgus vult decipi, ergo, decipiatur” che, per chi avesse distrattamente dimenticato l’idioma degli avi, traduco non proprio alla lettera grammaticale ma rispettandone il senso in “la gente pretende di essere imbrogliata e, allora, imbrogliamola.”

Ormai diversi anni fa mi trovavo a Napoli e percorrevo a piedi Via San Gregorio...

leggi tutto...

Le favole terrificanti

il blog di stefano Oct 27, 2021

Di certo io non sono un esperto di psicologia, ma i tanti (troppi) anni passati su questo pianeta e i tanti (mai troppi) viaggi con tutto quanto ne è conseguito mi hanno forse fatto diventare “del mondo esperto, e delli vizi umani e del valore” come l’Ulisse dantesco.

Poter osservare da vicino i bambini mi ha spalancato una finestra rivelatrice sugli adulti, e tra le non poche situazioni di cui sono stato tante volte spettatore e anche protagonista è stata la constatazione di come i bambini amino essere spaventati e rassicurati a un tempo. Molte delle favole ormai diventate classiche contengono alcuni elementi terrificanti, quando terrificanti non sono per intero. Ciò che le rende attraenti è il fatto di ascoltarle da chi stringe in braccio l’ascoltatore, nel nostro caso il bambino, e gli assicura una protezione indubitabile. Insomma, il male e la sua sconfitta certa.

Non ci si può non aspettare che nessuno si serva a...

leggi tutto...
Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.